'

Festa di S.Giovanni Battista a Chiaramonte Gulfi

san-giovanni-battista

Festa di S.Giovanni Battista a Chiaramonte Gulfi

l 23 giugno, solenne vigilia, già alle prime ore del mattino la Chiesa è gremita di fedeli che offrono la loro giornata al Battista recitando preci e il tradizionale “Rosario di san Giovanni”, antica preghiera dialettale, tante le liturgie penitenziali durante la mattinata e innumerevoli le manifestazioni di fede da parte del popolo come il cosiddetto “viaddiu scausu”, consistente nell’arrivare in chiesa a piedi nudi offrendo solitamente un cero di notevole dimensioni al Santo, tanta la cera che arde in quel giorno solenne come tante le grazie largite per intercessione del Santo. E’ mezzogiorno, tutte le campane della città suonano a festa accompagnati dalla banda e dai fuochi. Tradizione offrire il digiuno, nutrendosi solamente di fave (cibo devozionale del Santo) a pranzo. Nel primo pomeriggio la chiesa viene addobbata per le solenni funzioni serali, intanto il rettore benedice i “voti”del Santo consistenti in una camicetta rossa guarnita di bianco, da indossarsi durante l’anno ma soprattutto nel giorno della festa; nel tardo pomeriggio, il corpo Bandistico visita le principali chiese del Comune. E’ già quasi buio, la chiesa e il sagrato antistante sono stracolmi di devoti che attendono con ansia la cosiddetta “Svelata”, intanto il Sindaco e le autorità civili e militari dal Palazzo di Città accompagnati dal Gonfalone omaggiano il Santo Protettore.