acciuga

Acciuga

Valori nutrizionali per 100 gr di acciughe kcal. 131

L’acciuga o alice (Engraulis encrasicolus (Linnaeus, 1758)) è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia Engraulidae di grande importanza economica. L’acciuga è una delle specie ittiche più importanti per le marinerie del mar Mediterraneo. Sebbene l’acciuga sia spesso associata alla sardina e talvolta confusa con essa, queste due specie appartengono a famiglie diverse e hanno un aspetto decisamente differente.

L’acciuga ha corpo allungato e snello, a sezione cilindrica, privo della cresta ventrale di scaglie rigide presente nella sardina. La colorazione è argentea sui fianchi e biancastra sul ventre, il dorso è verde azzurro negli individui vivi che diventa blu scuro in quelli morti. Sui fianchi dei pesci vivi, soprattutto di piccola taglia, è spesso presente una banda argentea sopra cui decorre una linea più scura. La lunghezza massima può eccezionalmente raggiungere i 20 cm ma mediamente questa si aggira sui 15/17 cm.

L’acciuga ha carni buone che vengono consumate sia fresche (ad esempio ripiene), che conservate in svariati modi: sotto sale, sott’olio, come pasta d’acciughe, etc. L’acciuga ha un’eccellente valore alimentare per il suo contenuto in proteine e minerali. Sono facilmente digeribili per via della scarsa quantità di tessuto connettivo e di grassi.